Con l’introduzione legislativa della qualifica di pilota SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) ed il sempre maggiore utilizzo di droni per attività di osservazione aerea, la Sorveglianza Aerea Territoriale ha aggiunto in organico questa categoria di Volontari. Ci piace ricordare che fin da settembre del 2013 il nostro sodalizio ha utilizzato droni per effettuare riprese aeree durante le nostre attività ed è stato chiamato ad effettuare missioni di Protezione Civile e di affiancamento in attività di P.G.; è quindi da quella data che eravamo pronti ad ottenere le qualifiche ed i titoli oggi necessari per operare con questa tecnologia, attualmente in grande evidenza. Per affermare ancora meglio la nostra presenza nel settore specifico, abbiamo avviato l’iter per diventare un Centro Addestramento per la formazione di piloti di droni; che stiamo completando sotto la supervisione ed il controllo diretto di ENAC. Per diventare un Volontario Pilota SAPR si deve essere in possesso della qualifica rilasciata a norma di legge, frequentare con successo il Corso di Formazione Volontari per imparare la gestione delle missioni, effettuare la necessaria attività addestrativa, almeno un’esercitazione all’anno e, quando qualificati, svolgere le mansioni assegnate e dare la propria disponibilità per gli eventuali turni di reperibilità.